Tag: Saggi

Bit senza acidi / Acid-Free Bits

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Sottotitolo: Raccomandazioni per una letteratura elettronica durevole

Autori: Nick Montfort, Noah Wardrip-Fruin

Data di pubblicazione: giugno 2004

Articolo originale: ELO

 

Traduzione a cura del Gruppo Giada (2015)

 

 

Prefazione: Acid-Free Bits e il progetto PAD della ELO

Con la pubblicazione di Acid-Free Bits (versione 1.0) la Electronic Literature Organization (ELO) porta al pubblico problematiche che sono state dibattute sul sito ufficiale della ELO per almeno due anni. Il documento è un appello agli scrittori affinché agiscano in modo proattivo nell’archiviazione delle proprie creazioni e tengano presenti queste problematiche anche nell’atto della composizione.
Le destinazioni della letteratura a stampa – nei negozi, come nodo su Amazon, sullo scaffale di una libreria e infine in un canone condiviso – sono al momento così prevalenti che pochi scrittori cartacei riservano la dovuta attenzione al tema della consevazione. Non esistono simili destinazioni, comunque, per scrittori di letteratura nata digitale.

 

Il meglio che gli attuali archivi digitali sono riusciti a realizzare è una casa non per la letteratura, ma per le riviste accademiche. I file di testo collegati a elementi grafici sono conservati, non programmati; sono indicizzate solo le opere individuali e non quelle di network e il più avanzato uso della tecnologia consiste nel link ipertestuale. Abbiamo una grande mole di informazioni, ma pochissime strutture o contesti. Contrariamente alle aspettative, l’archivio elettronico non ha contribuito alla creazione e alla circolazione di scritti letterari. Gli scrittori di letteratura elettronica hanno dunque avuto bisogno, essenzialmente, di costruire il contesto per le proprie opere a un livello inimmaginabile nella stampa. Coloro che trascurano anche le più basilari problematiche relative alla conservazione scoprono molto presto il caos generato dall’obsolescenza tecnologica, non solo nelle singole opere, ma anche nelle connessioni tra testi, immagini e listati che sono cruciali per qualsiasi pratica letteraria duratura e condivisa da una comunità.

 

In risposta, il comitato ELO per la Conservazione, Archiviazione e Diffusione [in inglese PAD: Preservation, Archiving, and Dissemination. N.d.T.] della letteratura elettronica  ha commissionato a Nick Montfort e Noah Wardrip-Fruin la stesura di un appello rivolto direttamente agli autori, con l’auspicio che la componente creativa non si separi da quella curatoriale.

 

Acid-Free Bits dà inizio a una campagna, sia online che in forma di pamphlet, che si svilupperà in tre fasi. La seconda fase aggiungerà ulteriori spiegazioni riguardo ai metadati e agli standard comunitari, ai linguaggi da preferire nelle presentazioni e agli sforzi complementari relativi alla conservazione realizzati in tutto il mondo (come Archiving the Avant-Garde). Questa fase della campagna di conservazione intrapresa dalla ELO sarà indirizzata non solo agli autori, ma anche a editori, librai, sviluppatori di software e altri. La terza fase creerà, attraverso gli sforzi di archivisti e programmatori, una struttura base di standard e pratiche nonché di strumenti di implementazione per autori ed editori. Questo terzo stadio della missione dipenderà ampiamente dal sostegno di istituzioni e agenzie finanziatrici che andranno ad aggiungersi al continuo e coordinato contributo di autori singoli e membri della ELO.

 

I lettori noteranno che l’edizione per il web di Acid-Free Bits, realizzata attorno all’estate del 2004, è essa stessa un modello di standard e pratiche creato in un linguaggio non proprietario, aperto e basato sull’XML che facilita quel tipo di produzione eterogenea, istituzionale e composta di riferimenti incrociati che l’Organizzazione nel suo complesso, lavorando collettivamente, spera di realizzare nei prossimi mesi e anni.

 

Nel suo progredire, la campagna includerà un sito internet dove gli autori potranno accedere, comunicare e contribuire all’opera di conservazione con la consapevolezza di non star creando in un mondo isolato. In breve tempo, le problematiche identificate da Montfort e Wardrip-Fruin si espanderanno a un ambito chiave per la ricerca della ELO – ovvero X-Lit. X-Lit sarà una struttura XML per la rappresentazione e la migrazione di opere di letteratura elettronica (inclusi sia i contenuti sia i comportamenti dinamici). Potenziato da strumenti di implementazione, X-Lit sarà progettato in modo tale che autori, editori, archivisti, accademici e programmatori possano collaborare più facilmente nella conservazione e disseminazione della letteratura elettronica. Il concept per X-Lit e lo sviluppo di interpreti ed emulatori open-source realizzati specificamente per la letteratura elettronica sarà l’argomento della prossima pubblicazione della ELO, un Libro bianco scritto da Alan Liu.

 

Joseph Tabbi, a nome della commissione della ELO e del nucleo operativo della PAD.

Read More



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come potremmo pensare / As We May Think

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Autore: Vannevar Bush

Data di pubblicazione: luglio 1945

Articolo originale: The Atlantic Monthly

 

Traduzione a cura del Gruppo Giada (2015)

 

Come direttore dell’Office of Scientific Research and Development, il Dr. Vannevar Bush coordinò le attività di circa seimila scienziati americani esperti nell’applicazione della scienza alla guerra. In questo significativo articolo egli propone un incentivo per gli scienziati nel momento in cui cessarono i combattimenti. Egli auspica che gli uomini di scienza si sarebbero dedicati successivamente all’enorme compito di rendere più accessibile il nostro stupefacente archivio di sapere. Per anni le invenzioni hanno esteso i poteri fisici dell’uomo piuttosto che i poteri della sua mente. Magli a leva che moltiplicano pugni, microscopi che potenziano la vista e motori di distruzione e di rilevamento sono i risultati nuovi, ma non quelli finali, della scienza moderna. Ora, dice il Dr. Bush, sono a portata di mano degli strumenti che, se sviluppati in maniera appropriata, daranno all’uomo accesso e controllo sul sapere ereditato dalle epoche passate. La perfezione di questi strumenti pacifici dovrebbe essere il primo obiettivo dei nostri scienziati una volta riemersi dal loro lavoro per la guerra. Come il famoso discorso di Emerson del 1837 su “The American Scholar”, questo articolo del Dr. Bush invita a una nuova relazione tra uomini pensanti e la somma del nostro sapere.

IL DIRETTORE.

****

Read More



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Link utili

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Un elenco di link alle risorse utili per chi vuole conoscere, approfondire ed esplorare la letteratura elettronica e l’arte digitale.

 

*** LETTERATURA ELETTRONICA ***

 

ENTI & ISTITUZIONI

 

Arabic Electronic Literature – sito dedicato alla letteratura elettronica in lingua araba a cura di Sandy Baldwin (ELO) e Reham Hosny (inglese, arabo)

Centro de Cultura Digital – sito del Centro di Cultura Digitale in Città del Messico (spagnolo)

Electronic Literature Organization – sito ufficiale della Electronic Literature Organization (inglese)

Hermeneia – sito del gruppo di ricerca sulla letteratura elettronica della Universitat de Barcelona (catalano, spagnolo, inglese, francese)

Laboratorio de Literaturas Extendidas y Otras Materialidades – (spagnolo)

 

OPERE LETTERARIE & SAGGI CRITICI

 

Dreaming Methods – raccolta di opere di letteratura digitale a cura di Andy Campbell (inglese)

Electronic Literature as a Model of Creativity and Innovation in Practice, progetto di ricerca collaborativo. Contiene una Antologia e un fornito database di opere letterarie, saggi critici e risorse utili all’insegnamento (inglese)

Electronic Literature Collection – pagina che raccoglie le Electronic Literature Collections pubblicate dalla Electronic Literature Organization (inglese)

Electronic Literature Directory  – database con opere letterarie e saggi critici commentati, a cura della Electronic Literature Organization (inglese)

Electronic Literature Review –  blog sulla letteratura elettronica curato da Daniele Giampà (multilingue)

Electronic Poetry Center, database dedicato alla poesia elettronica fondato nel 1995 da Loss Pequeño Glazier  (inglese)

eLitRPro Forum – eliterature Research Project, progetto di ricerca curato da Fabio de Vivo (italiano)

eLiterature & Electronic Literature – blog sulla letteratura elettronica curato da Fabio de Vivo (italiano, inglese)

Antologia de literatura digital – raccolta di opere di letteratura elettronica del gruppo di ricerca Hermeneia della Universitat de Barcelona (catalano, spagnolo, inglese, francese)

I LOVE E-POETRY – blog con analisi e descrizioni di poesie elettroniche curato da Leonardo Flores (inglese)

Labirintesto – blog sulla letteratura elettronica curato da Daniele Giampà (italiano, inglese)

Po-ex.net – Archivio digitale della letteratura sperimentale portoghese curato da Rui Torres (portoghese)

Vispo – raccolta di opere di letteratura e arte digitale a cura di Jim Andrews (inglese)

 

FESTIVAL

 

ATHENS DIGITAL ARTS FESTIVAL – (Atene, Grecia)

Biennial Symposium on Arts and Technology – (Connecticut, USA)

CologneOFF – International Videoart Festival

Currents New Media Festival – (Santa Fe, USA)

CYCLOP – International Videopoetry Festival

CYNETART – International Festival for Interdisciplinary Art based on new technologies and media

DAFNE -Digital Arts Festival

DEAF – Dutch Electronic Art Festival

digital_ia – New Media Art Festival (Stettino, Polonia)

DOCtorCLIP – Rome Poetry Film Festival (Roma, Italia)

EFA Studio Program – (New York, USA)

EMAF – European Media Art Festival

E-Poetry Festival – (Buffalo, New York, USA)

FILE – Festival Internazional del Linguaggio Elettronico (São Paolo, Brasile)

FilmGate – (Miami, Florida)

FONLAD – On Line Festival for Digital Arts (Coimbra, Portogallo)

Instants Video – Numériques et Poétiques

KLEX – Kuala Lumpur Experimental Film and Video Festival (Malaysia)

KOSMOPOLIS – La Fiesta de la Literatura Amplificada (Barcellona, Spagna)

LPM – Live Performers Meeting (Roma, Italia)

Magmart – Video Under Volcano

Marseille Web Fest – Festival Internazionale dei Serial Digitali (Marsiglia, Francia)

MIDEN – Video Art Festival (Kalamata, Grecia)

NEoN – Digital Arts (Dundee, Scozia)

New Media Film Festival – (Los Angeles, California, USA)

OLE Festival – Festival Internazionale della Letteratura Elettronica ideato da Lello Masucci (Napoli, Italia)

PIKSEL – (Bergen, Norvegia)

PIXXELPOINT – (Slovenia)

Plataformas de la Imaginación – (Messico)

PRIX CUBE – Jeune Création Internationale en Art Numérique

PRIX NET ART – International Award for Net Art

Post Screen Festival – Festival Internazionale di Arte, Nuovi Media e Cybercultura (Lisbona, Portogallo)

roBOt Festival – (Bologna, Italia)

Roma Web Fest – Festival Internazionale delle Web Serie (Roma, Italia)

SADHO – Poetry Film Fest

Science TV and New Media Festival

TARP – International Festival of Audiovisual and Experimental Poetry (Vilnius, Lituania)

Transmediale – Art&digitalculture (Berlino, Germania)

VIDEOBARDO – Festival Internacional de Videopoesía (Argentina)

VIDEONALE – Festival for Contemporary Video Art (Bonn, Germania)

VIDEO SOUND ART FESTIVAL – (Milano, Italia)

ZEBRA – Poetry Film Festival (Berlino, Germania)

 

EDITORI

 

Eastgate – storica casa editrice americana di letteratura elettronica

Quintadicopertina – casa editrice italiana fondata da 2010 da Fabrizio Venerandi e Maria Cecilia Averame

 

SOFTWARE E TOOL EDITORIALI

 

PubCoder– sito del software italiano per la realizzazione di ebook interattivi multimediali (italiano, inglese)

Twine  – strumento open-source di produzione e condivisione di storie interattive non lineari (inglese)

 

RIVISTE

 

Dichtung Digital –  rivista di arte e cultura dei media digitali (tedesco, inglese)

Digital Literary Studies – rivista della Pennstate University (USA) dedicata allo studio dell’informatica umanistica con particolare attenzione agli studi letterari (inglese)

Electronic Book Review – rivista contenente saggi critici sul futuro digitale di arte, scienze,  letteratura e teoria letteraria (inglese)

MATLIT – rivista on-line di studi letterari digitali pubblicata dal Programma di Dottorato in Studi Avanzati in Materialità della Letteratura della Facoltà di Lettere dell’Università di Coimbra, Portogallo (italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese)

Moving Poems – rivista online che raccoglie e recensisce le migliori videopoesie trovate nel web

Texto Digital – rivista semestrale a cura del NuPILL (Núcleo de Pesquisas em Informática, Literatura e Linguística) della Universidade Federal de Santa Catarina (italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese)

 

*** ARTE E CULTURA DIGITALE ***

 

ENTI & ISTITUZIONI

 

Haus der Elektronischen Künste – sito della Casa delle Arti Elettroniche di Basilea (tedesco)

Transfer – galleria d’arte che esplora l’interazione tra internet e il mondo fisico; Brooklyn, NY, USA

 

FESTIVAL

 

ARS ELECTRONICA  – (Linz, Austria)

DiMoDa – Museo Digitale dell’Arte Digitale

 

Conosci altre risorse utili? Segnalale nei commenti o scrivi a gruppogiada chiocciola gmail punto com grazie!

Refresh Literature!

 



  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •